ORME RIBELLI a LJUBLJANA

ORME RIBELLI a LJUBLJANA lungo il POT, o Sentiero del Ricordo o della Solidarietà
Sabato 7 maggio – Ljubljana – Partenza da Trieste e Monfalcone – ore 07:30
🐾Orme Ribelli finalmente torna in cammino, e lo fa in grande.
Il 7 maggio a Ljubljana si tiene la storica camminata lungo il POT, o Sentiero lungo il filo, un tracciato che ricalca il percorso del filo spinato e delle barriere che l’occupazione fascista italiana pose tutto attorno alla città, dal 23 febbraio 1942, per contrastare il movimento partigiano locale.
La manifestazione, che quest’anno torna ad essere svolta dopo due anni di stop, vede la partecipazione di migliaia di persone con la possibilità di svolgere interamente o solo parte del percorso.
🚩Crediamo che fare i conti con il passato colonialista della storia italiana e del regime fascista sia di vitale importanza, come stringere legami con realtà affini oltre le linee dei confini, in nome di un’unità non solo di intenti.
Per questo come Orme Ribelli stiamo organizzando la partecipazione sabato 7 maggio (http://www.pohod.si/) alla camminata a Ljubljana, con partenze (per ora) da Trieste e Monfalcone per le ore 07:30 circa. Le lunghezze previste sono diverse, il rientro è previsto in serata.

Leggi tutto “ORME RIBELLI a LJUBLJANA”

Camminata Partigiana a Spilimbergo

Lunedì 25 Aprile – ore 11:15 – Piazza Garibaldi
Attraversiamo con una camminata il centro storico di Spilimbergo, ripercorrendo con i nostri passi storie di luoghi e vite resistenti, tra targhe partigiane e vicende dimenticate.

In occasione del 25 aprile 2022 vogliamo riscoprire la storia partigiana dello Spilimberghese, un territorio in cui la Resistenza contribuì con uno sforzo enorme alla Liberazione dal Nazifascismo.

Leggi tutto “Camminata Partigiana a Spilimbergo”

Ricordiamo tutto: passeggiata oltre quella linea chiamata confine contro la retorica del Giorno del ricordo

Orme ribelli è pronta a riallacciare le scarpe e indossare gli zaini per mettere passi dietro a passi, spalla a spalla con compagnə e gruppi di affinità. Contro la retorica del giorno del ricordo tra eccidi nazifascisti, epica partigiana ed esodo degli sloveni (perché “foibe” e “esodo” non furono una pulizia etnica, ma i terribili frutti della fine di un confitto mondiale).

*** In copertina il dipinto di Sergio Altieri, “La battaglia di Peternel”  
*** Slika Sergio Altieri “Bitka pri Peternelu”

Leggi tutto “Ricordiamo tutto: passeggiata oltre quella linea chiamata confine contro la retorica del Giorno del ricordo”

LUNGO IL SENTIERO DEL T.I.G.R

Trst-Istra-Gorica-Reka questo era il nome di quella che è probabilmente la prima organizzazione rivoluzionaria che ha combattuto contro il fascismo in Europa avendo operato fin dal 1924. Il nome – in sigla TIGR – ricorda i nomi delle più importanti località della zona: Trieste-Istria-Goriza-Fiume.
Si trattava – e non avrebbe potuto essere altrimenti – di una organizzazione clandestina, che si batteva contro la politica di snazionalizzazione di sloveni e croati perseguita dal regime fascista italiano. Facevano parte del TIGR i quattro fucilati di Basovizza.

A ricordare questa organizzazione sul Carso sloveno, a pochi chilometri dal confine c’è un bel sentiero che parte dal paese di Oiczla.

Targa all'inizio del sentiero
Targa all’inizio del sentiero: Nel 1933, un gruppo di patrioti entusiasti del TIGR operò a Ocizla e compì azioni antifasciste. Onore e dignità al TIGR

 

56) LUNGO IL SENTIERO DEL T.I.G.R

 

GLI INGHIOTTITOI DI BEKA-OCIZLA

Camminata sul Carso tra le grotte rifugio durante la seconda guerra mondiale

Non solo Zone libere. Anche in altre parti della nostra regione vengono riscoperte e valorizzate le vie percorse dai partigiani e che ricordano la stagione della Resistenza ai nazifascisti. Nostro intento è darne conto qui sul blog e raccoglierle nella sezione che abbiamo dedicato ai Sentieri partigiani.

Di recente per commemorare il 75° anno della liberazione l’Unione coordinativa delle Borgate Carsiche ha creato un percorso tra Basovizza, Gropada e Trebiciano, lungo le grotte – rifugio e monumenti della seconda guerra mondiale marcando l’itinerario con i colori verde-giallo-verde.

pdf mappa: Pohod75mapa

Segnavia giallo e verde